Neymar e Sanchez affondano il Real, Clasico al Barça

LIGA. Al Camp Nou finisce 2-1. Il brasiliano firma prima la rete del vantaggio blaugrana, poi l’assist per il momentaneo 2-0 del cileno. Jesé illude i blancos nel recupero. I catalani salgono a +6: Ancelotti esce sconfitto e furioso con l’arbitro

BARCELLONA-REAL MADRID 2-1
19′ Neymar (B), 78′ Sanchez (B), 91′ Jesé (R)

Neymar non poteva immaginare impatto migliore nel Clasico. Il talento brasiliano ha deciso Barcellona-Real Madrid con un gol e un assist. Un colpo di biliardo, deviato alle spalle di Diego Lopez da un tocco fortuito di Varane, per l’1-0 e un assist, impreziosito dal cioccolatino di Sanchez, per il 2-0 del Barça. La partita che vale una stagione, almeno la prima parte, l’ha decisa l’ex Santos. Neymar ha subito messo lo zampino nella sfida che vale più di una partita di calcio in Spagna.

Il primo Clasico di Ancelotti invece non è stato dei più fortunati. Un po’ come la scelta, non premiata, di schierare Sergio Ramos a centrocampo. Scelta bocciata ad inizio secondo tempo con l’inserimento di Illaramendi, coinciso, guarda caso, con l’ingresso in partita del Real, sonnecchiante per buona parte del primo tempo. Stesso discorso per mister 100 milioni. Il Clasico di Gareth Bale è durato un’ora, e del talento che si era trasformato nell’incubo delle difese della Premier League si è visto poco o nulla.

Davanti ai 98.761 spettatori del Camp Nou il Tata Martino ha scritto la storia che voleva. Con un protagonista per tempo, che per una volta non è Messi. Neymar ha aperto al 19’, Sanchez ha chiuso al 78’. In mezzo ai due uomini gol blaugrana a brillare è stata anche la sicurezza ostentata di Victor Valdes: decisivo in almeno tre circostanze, un po’ meno nell’occasione del 2-1 finale firmato dal giovanissimo Jesé. Al Camp Nou la festa è tutta catalana, a Madrid è notte fonda. E Ancelotti avrà il suo bel da fare per trovare l’interruttore della luce per il suo Real: il Barça dopo 10 giornate è già lontano sei punti.

Ancelotti furioso - Il Real Madrid a fine gara si è lamentato dell’arbitraggio di Mallenco, che non ha fischiato un calcio di rigore per fallo di Mascherano su Ronaldo. Dopo la partita Carlo Ancelotti ha criticato duramente la direzione di gara: “Era evidente, l’ha visto tutto il mondo meno l’arbitro, e avrebbe cambiato la partita. È stata una decisione molto molto importante”.

Gli altri risultati – Non solo Clasico. Nel pomeriggio il Celta Vigo ha strapazzato il Malaga con un 5-0 in trasferta: doppietta di Lopez, completano il tabellino Fernandez, Nolito e Charles. Successo esterno anche per il Granada: 1-0 contro l’Elche, decide Iturra al 26′.

About News