L’Inter torna a vincere e affonda il Verona: 4-2 a San Siro

L’Inter ha battuto l’Hellas Verona nell’anticipo della nona giornata di Serie A (Foto Getty)

I nerazzurri vincono l’anticipo della nona giornata di Serie A. Dopo l’autorete di Moras tocca a Palacio. Poi Martinho prova a riaprire i giochi ma Cambiasso e Ronaldo li chiudono. Non serve la rete di Romulo. Espulsi nel finale Moras e Belfodil

INTER-HELLAS VERONA 4-2
9′ Moras aut (I), 12′ Palacio (I), 32′ Martinho (HV), 38′ Cambiasso (I), 56′ Rolando (I), 71′ Romulo (HV)

Guarda la cronaca del match




LE PAGELLEL’ultima vittoria in campionato, per l’Inter di Mazzarri, risaliva a un mese fa. Era il 26 settembre, contro la Fiorentina. Poi il pareggio col Cagliari, la sconfitta contro la Roma e il pari a Torino. Trenta giorni dopo, sempre a San Siro, i nerazzurri vincono 4-2 e portano a casa i tre punti. Dall’altra parte l’Hellas Verona di Mandorlini, che ferma la sua corsa da sogno.
In un San Siro che porta sugli spalti le polemiche, con la protesta della Curva dell’Inter contro la discriminazione territoriale, non manca la presenza di Moratti. E’ il suo ultimo atto da patron unico e l’Inter vuole iniziare il suo nuovo corso partendo da una vittoria.

Mazzarri conferma il 3-5-1-1 e lancia Kovacic trequartista con Alvarez a centrocampo, escludendo nuovamente Samuel nel reparto difensivo presidiato da Rolando, Ranocchia e Juan Jesus. Nella squadra di Mandorlini la sorpresa riguarda l’attacco, dove Martinho viene preferito a Gomez.
Grande inizio dei nerazzurri che dominano la gara e mettono sotto pressione il Verona, che aveva già dimostrato di poter tenere testa alle formazioni più forti sulla carta. Eppure questa volta i gialloblù faticano e dopo neanche dieci minuti vanno sotto di un gol per colpa della deviazione di Moras su un tiro di Jonathan. Pochi minuti dopo l’autorete, l’Inter rincara la dose e raddoppia: il tiro di Guarin, respinto sulla linea, carambola addosso a Palacio che riesce a infilarla in rete. Il Verona subisce, sembra in confusione e non riesce a guadagnarsi un suo spazio. Fino a quando dopo mezzora del primo tempo, il primo tiro in porta dell’Hellas si chiude con la rete firmata da Martinho e riapre la partita. Ma tutto dura troppo poco, anche solo per provare a crederci. Due minuti dopo il Verona va sotto di un altro gol, questa volta lo zampino è di Cambiasso che sfrutta un destro di Nagatomo finito sul palo. 

Nel secondo tempo arriva la quarta rete nerazzurra che porta la firma di Rolando. Nonostante tutto il Verona non si scoraggia. Anzi. Il ritmo aumenta e i gialloblù provano a mettere in difficoltà l’Inter e la spaventano con la rete di Romulo che arriva grazie all’assist di Toni. E’ 4-2. Finisce così il match di San Siro sporcato nel finale dalle espulsioni di Moras e Belfodil per reciproche scorrettezze. L’Inter, con Moratti sugli spalti è pronta a iniziare il nuovo corso dell’era Thohir con una vittoria. Mandorlini esce a testa bassa, ma con la consapevolezza di averci provato.

About News