Con i Nas Buffalo LinkStation 441 il cloud sta sulla scrivania

L’alternativa ai servizi cloud tradizionali, affidati ai data center, si chiama Buffalo LinkStation 441: una nuova linea di sistemi Nas da scrivania, destinati alle piccole imprese ma anche ai professionisti e ai contesti home office. Il produttore promette per questi modelli “i più elevati livelli di affidabilità e sicurezza” e funzionalità complete, mettendo a disposizione ampie possibilità di personalizzazione, a fronte di prezzi più che accessibili.

Si parte, infatti, da meno di 250 euro (239,90 euro) per l’enclosure senza dischi, per arrivare a poco più di 1.200 euro (1229,90 euro) per la configurazione più elevata, con 16 TB di storage. Nel dettaglio, la linea LinkStation 441 evoluzione della procedente linea LinkStation Quad, include sistemi desktop “popolati” (LS441D) con capacità di 4, 8, 12 o 16 TB, e sistemi “diskless” (LS441DE) rivolti a chi preferisce personalizzare in autonomia il proprio Nas.

Nel caso di voglia effettuare il backup dei dati dell’unità oppure espanderne ulteriormente la capacità di archiviazione del sistema, è possibile collegare il Nas a un disco esterno attraverso le porte Usb (una 2.0 e due 3.0) collocate sul lato anteriore e posteriore del dispositivo. Il supporto Raid permette, invece, la scelta tra quattro modalità (0/1/5/10) che, in base alla necessità del momento, possono privilegiare la sicurezza dei dati o le massime performance. La Cpu è una Marvell Armada 370 Arm che lavora a 1,2 GHz, mentre la memoria Ram Ddr3 arriva a 512 MB.

Sempre a proposito di flessibilità di utilizzo, questa serie è compatibile con i computer Windows, con i Mac e con i dispositivi mobili iOS e Android, dai quali è possibile – fra le altre cose – eseguire lo streaming dei contenuti multimediali (fino a quattro flussi HD) e il trasferimento dei file da remoto. Utilizzando il servizio WebAccess di Buffalo i Nas si trasformano in versi e propri personal cloud, ai quali è possibile accedere da remoto da Pc, Mac, iPhone, iPad o dispositivi Android.

Buffalo sottolinea come le LinkStation 441 rappresentino una soluzione utile per le piccole aziende o i professionisti, proprio perché si prestano a diversi tipi di utilizzo e perché consentono di accedere da remoto ad archivi personali evitando di dover sottoscrivere abbonamenti a servizi di cloud pubblico.

“L’utilizzo dei servizi di storage online può rappresentare un centro di costo non sostenibile per le piccole aziende e le nuove LinkStation 441 si candidano come valida alternativa a tali servizi”, ha dichiarato Massimiliano Guerini, Italian sales manager di Buffalo Technology. “La nostra soluzione di private cloud offre poi la massima sicurezza in fatto di privacy e, a differenza dei data center, la possibilità di avere un controllo totale sul dispositivo e sui file che vi sono memorizzati”.

Questo il dettaglio delle configurazioni disponibili e dei relativi prezzi:

- LS441DE-EU              LinkStation 441DE  Diskless enclosure          239,90 euro       
- LS441D0404-EU        LinkStation 441 NAS 4TB                                579,90 euro
- LS441D0804-EU        LinkStation 441 NAS 8TB                                799,90 euro
- LS441D1204-EU        LinkStation 441 NAS 12TB                              929,90 euro
- LS441D1604-EU        LinkStation 441 NAS 16TB                              1229,90 euro

About News